AMBIENTE E TERRITORIO

AMBIENTE E TERRITORIO: Inaugurazione della pista ciclabile Rivera Berica

ciclabile_200512
Si comunica che in caso di maltempo la manifestazione sarà rinviata a data da definirsi e da concordare assieme agli altri Comuni aderenti all’iniziativa.

TERRITORIO: Chiesto un incontro urgente sul punto nascite di Noventa

da Il Giornale di Vicenza di Martedì 2 febbraio 2011, PROVINCIA, pagina 27 (Franco Pepe)

I sindacati: «Si tratta di un luogo di riferimento importante per il territorio, nel 2010 sono stati ben 650 i parti, molti anche da fuori»

Punto nascite dell’ospedale di Noventa. «Il servizio va riaperto». Cgil, Cisl e Uil lo ribadiscono in una conferenza stampa nella sede di via Vaccari con i segretari per la funzione pubblica Giancarlo Puggioni, Flavio Cristofori, Claudio Scambi, e con Igino Ferraresso per le categorie, e inviano una lettera all’assessore regionale alla sanità Luca Coletto per chiedere un incontro urgente sul problema. «Sollecitiamo l’Ulss – dice Cristofori – a procedere celermente all’espletamento dei colloqui con le ostetriche per avere una graduatoria da utilizzare per il personale che manca. Il direttore generale dell’Ulss 6 e l’esecutivo della conferenza dei sindaci al momento hanno derogato ad una richiesta di incontro con i nostri sindacati. Noi pensiamo che il problema vero sia che nessuno sappia cosa dire». Nella lettera Coletto e i tre segretari confermano la netta contrarietà ad eventuali proroghe nella sospensione del punto nascite di Noventa.
«Pur conoscendo – scrivono – le linee di indirizzo a livello nazionale e quelle, possibili, a livello regionale, vogliamo comunque sottolineare che l’ospedale di Noventa, territorialmente collocato al confine di tre province e con una viabilità problematica, è un punto di riferimento importante per i cittadini di una vasta area che hanno trovato e continuano a trovare in questa struttura servizi e prestazioni di qualità». I sindacati accennano anche al “sacrificio” fatto in passato dalla provincia di Vicenza, che negli anni, ha visto la chiusura degli ospedali di Marostica, Malo, Lonigo, Sandrigo, e Mezzaselva. «I parti effettuati nel 2010, quasi 650 – aggiungono – riguardano, per circa la metà, cittadini di altre Ulss venete. La prospettiva di avere ospedali sempre più specializzati nelle malattie acute dovrebbe essere bilanciata, prima e non dopo, con una adeguata attività territoriale in termini di strutture, come ospedali di comunità e Rsa, e di servizi efficienti come Utap e distretti socio-sanitari. Per un territorio come questo è fondamentale un punto di riferimento per le emergenze».

TERRITORIO: Sciopero generale e manifestazione a Noventa per salvare il punto nascite

imagesAlleghiamo il manifesto dello sciopero generale di quattro ore e della manifestazione organizzati per domani mattina martedì 11 gennaio. L’obiettivo è di sensibilizzare l’opinione pubblica, la regione e l’azienda sanitaria locale sui problemi che deriverebbero dalla chiusura disposta del punto nascite di Noventa Vicentina.

L’appuntamento è per le 9.30 davanti all’ingresso dell’ospedale di Noventa. Dopo la chiusura dei punti nascita di Este, Montagnana, Noventa è il punto nascita che serve la popolazione del Basso Vicentino, del Padovano, del Veronese. Chiuso Noventa, per le donne che devono partorire non rimane che percorrere oltre 30 Km per raggiungere gli ospedali di Vicenza, Monselice o Sanbonifacio.

Scarica il manifesto

Dopo la chiusura dei punti nascita di Este, Montagnana, Noventa è il punto nascita che
serve la popolazione del Basso Vicentino, del Padovano, del Veronese.
CHIUSO NOVENTA PER LE DONNE CHE DEVONO PARTORIRE RESTANO DA FARE OLTRE
30’ KM PER VICENZA O MONSELICE O SANBONIFACIO.

TERRITORIO: Ulss e sindacati in trattativa sulla chiusura del punto nascite di Noventa

ulss6vicenzaRiportiamo il testo della news apparsa sul sito web Notizie Cisl Vicenza oggi.

OSPEDALE DI NOVENTA. Si apre la trattativa tra sindacati e direzione generale dell’Ulss 6

giovedì 30 dicembre 2010 | Pubblicato in Notizie

Questo pomeriggio a Vicenza inizierà la trattativa tra sindacati e direzione generale dell’Ulss 6. L’azienda ospedaliera, la scorsa settimana, ha deliberato la chiusura temporanea (fino al 28 febbraio) del punto nascite dell’ospedale di Noventa, scatenando un putiferio politico.

“La responsabilità della chiusura o meno del punto nascite di Noventa spetta alla politica – afferma Flavio Cristofori della Fp Cisl di Vicenza – come sindacati ci interessa la tutela degli operatori e degli utenti. Chiederemo alla direzione dell’Ulss 6 di confermare la temporaneità della chiusura del punto nascite e di riaprire il servizio da marzo, provvedendo all’assunzione a tempo indeterminato del personale necessario. Inoltre, chiederemo che vengano riconoscitue le indennità al personale di Noventa che dovrà prestare servizio a Vicenza”.

TERRITORIO: Comunicato stampa Ulss 6 sul punto nascite di Noventa

Pubblichiamo il comunicato stampa emesso con cui l’Ulss 6 comunica la sospensione temporanea dell’attività del punto nascite di Noventa Vicentina.

Leggi il documento

TERRITORIO: Centro nascite di Noventa Vicentina chiuso fino al 28 febbraio

E’ di oggi la notizia apparsa sul Giornale di Vicenza che il reparto maternità dell’ospedale di Noventa rimarrà chiuso dal 30 dicembre al 28 febbraio a causa della mancanza di personale. Questo il risultato dell’incontro di ieri mattina in prefettura sulla vertenza aperta dai sindacati sull’ormai cronica carenza di ostetriche a Vicenza e a Noventa.

TERRITORIO: La situazione del centro nascite di Noventa Vicentina [AGGIORNAMENTO]

Sul Giornale di Vicenza di domenica 12 dicembre è stato pubblicato un nuovo articolo sulla situazione del punto nascite di Noventa Vicentina dopo una “riunione fiume” fra sindaci del terriotiro e Ulss convocata dal sen. Filippi e che si è svolta nella sala del consiglio comunale del nostro comune.

Da “Il Giornale di Vicenza”, domenica 12 dicembre, pagina 43 – Provicina – di Franco Pepe

«Il blocco del punto nascite dell’ospedale di Noventa è scongiurato, anche se c’è ancora lavoro da fare».
Questo il commento a caldo del senatore Alberto Filippi, a conclusione di una riunione-fiume, durata oltre quattro ore, che si è svolta nella sala del consiglio comunale di Campiglia dei Berici.
Al centro della discussione un servizio da tempo in bilico, dopo le voci, piuttosto preoccupate, che hanno continuato a rincorrersi nelle ultime settimane. All’incontro, convocato dallo stesso Filippi, hanno partecipato tutti i sindaci dell’area Sud-est dell’Ulss 6, il direttore generale Antonio Alessandri, e il consigliere regionale Stefano Fracasso.
Al centro la situazione generale dell’ospedale del Basso Vicentino, ma in particolare proprio quella del tormentato punto nascite che, per una serie di episodi concomitanti, tra cui la possibile carenza di 7 ostetriche fra S.Bortolo e Noventa, rischiava seriamente di essere chiuso sia pure provvisoriamente. Non sono mancati i momenti concitati. Alcuni sindaci hanno anche alzato la voce in difesa di quello che per l’Area Berica ritengono un servizio essenziale.
Fra i paladini più agguerriti lo stesso Filippi, i sindaci di Noventa e Nanto Marcello Spigolon e Luca Cavinato, l’assessore di Barbarano Alessandro Pedrina, la padrona di casa Marisa Gonnella.
Tante le idee e le proposte sul tappeto. Ventilata, fra le altre, anche l’ipotesi che gli stessi amministratori locali si mettano alla ricerca di personale sanitario, in modo non solo da evitare la chiusura del punto nascite, ma da poter rilanciare ulteriormente l’ospedale di Noventa.
Il tavolo si è chiuso con un appuntamento in tempi brevissimi: già domani mattina si tornerà a discutere «anche se – spiega Filippi – abbiamo già ottenuto il risultato più importante».
«Con il sen. Filippi – dichiara il vice-sindaco di Noventa Carlo Alberto Formaggio -abbiamo trovato un parlamentare attorno al quale siamo riusciti a fare squadra, anche prescindendo dai colori di partito. È la prima volta che il Basso Vicentino trova la dignità che merita e riesce a farsi ascoltare».
Sulla stessa linea Cavinato. Secondo lui, il metodo utilizzato è l’unico in grado di garantire la tutela della zona.
«Ringrazio Alessandri – conclude Filippi – perchè mi rendo conto della difficoltà di far quadrare i bilanci e di gestire l’Ulss, ma al dg non manca l’attenzione per affrontare concretamente i problemi. Questa è la via da percorrere per trovare soluzioni, piuttosto che ostacoli. Gratitudine va anche ai sindaci che hanno dimostrato ancora una volta attaccamento al proprio territorio e capacità di mettersi al servizio dei cittadini».
Insomma, si va avanti, e intanto l’assessore regionale alla sanità Luca Coletto guarda al futuro: «Stiamo elaborando un provvedimento-quadro – spiega – col quale poter garantire a tutti i veneti i punti-nascita, nel rispetto delle peculiarità territoriali, tenendo conto cioè delle particolari situazioni anche di viabilità e di difficoltà ambientali, ma anche nel rispetto della direttiva-Fazio. Faremo una valutazione complessiva».

TERRITORIO: La situazione del centro nascite di Noventa Vicentina

Riportiamo l’articolo pubblico da “Il Giornale di Vicenza” giovedì 2 dicembre 2010 sulla situazione del punto nascite di Noventa Vicentina.

Clicca qui per vedere l’articolo

AMBIENTE E TERRITORIO: Veneto Ferito, l’alluvione del 31 ottobre

venetoferitoPubblichiamo il fascicolo realizzato dalla Regione Veneto che documenta con numeri e fotografie impressionanti i danni causati dall’alluvione del 31 ottobre / 1 novembre in particolare nelle provincie di Verona, Padova e Vicenza.

Nell’ultima pagina dell’opuscolo trovate i dati per poter contribuire economicamente a sostenere le famiglie e i comuni colpiti dall’alluvione, che riportiamo per comodità anche in questa pagina. In fondo a tutto, trovate il link per scaricare il fascicolo in formato PDF. 

  • Bonifico bancario:
    Unicredit S.p.A.
    “Regione Veneto – Emergenza alluvione novembre 2010”
    codice IBAN: IT62D0200802017000101116078
    codice BIC SWIFT UNCRITM1VF2
  • Sms:
    2 euro per il Veneto: sms 45501

Regione del Veneto Protezione Civile – Tel. 800990009

Scarica l’opuscolo completo Veneto Ferito

TERRITORIO: Calendario 2010 del CAI di Noventa Vicentina

CAISegnaliamo il sito del gruppo CAI di Noventa Vicentina. L’indirizzo è www.cainoventa.it.  Tra le varie cose, trovate pubblicato il calendario 2010 con tutte le uscite in programma.