EVENTI: Concerto di avvento del coro polifonico “Amici della Musica”

In programma sabato 1 febbraio un concerto del coro “Amici della Musica” di Barbarano presso la Chiesa di Belvedere di Villaga alle ore 20.30.
In programma la Gospel Mass di Robert Ray e tre brani spirituals:

  1. Amen (N. Luboff)
  2. Sister act (Mc Huff)
  3. Gospel Mass (R. Ray)
    Kyrie – Gloria – Credo – Hallelujah – Sanctus – Agnus Dei
  4. Happy day (E. Hawkins)

EVENTI: Concerto di avvento del coro polifonico “Amici della Musica”

Domenica 2 dicembre è in programma a Noventa Vicentina (Duomo, ore 16.00) il concerto del coro polifonico “Amici della Musica”. Questo il programma dettagliato:

CONCERTO DI AVVENTO: dalle Tenebre alla Luce

CORO

  • “Magnificat” di J. Rutter (1945-vivente)
  • “Shure on this shining night” (1943-vivente)
  • “Hoer mein Bitten” di F. Mendellsohn (1809-1847)

FLAUTO E VIOLINO e PIANOFORTE

  • Concerto “La notte” per flauto e archi di A. Vivaldi (1678-1741)
  • “Danza Ungherese” n. 5 di J. Brahms (1833-1897)

CORO

  • ” I will sing with the spirit” di J. Rutter (1945- vivente)
  • “E’ l’ora che pia” di A. Carter (1939 – vivente) (coro e flauto)
  • “Mary’s magnificat” di A. Carter (1939 – vivente) (coro e violino)
  • “Sister act” di Mc. Huff (1955 – vivente)
  • “Heal the world” di M. Jackson (1958 – 2009) (coro, flauto e violino)

FLAUTO: Maurizio Leone
VIOLINO: Matteo Travaglia
PIANOFORTE: Stefano Bettineschi

DIRETTORE: Antonio Zeffiro

EVENTI CULTURALI: Quello che le piazze raccontano..

L’Associazione Culturale Terre Narranti in collaborazione con il comune di Orgiano in occasione della manifestazione Orgiano in Piazza presenta “Quello che le piazze raccontano..”

  • Venerdì 31 agosto, Scalinata G. Gottardi, ore 21.00: La piazza nell’arte e nel cinema – Intreccio di racconti, immagini e musica
  • Domenica 2 settembre, Palazzo dei Vicari, ore 9.30: Le piazze del Basso Vicentino – Inaugurazione della mostra fotografica Le piazze del Basso Vicentino
  • Domenica 2 settembre, Giardino antistante Villa Fracanzan Piovene: La Val Liona si racconta – Stand dedicato alla scoperta del paesaggio, dell’arte e dei sapori della Val Liona.

Scarica il volantino per tutti i dettagli della manifestazione.

EVENTI: Coro “Amici della Musica” in concerto a Barbarano Vicentino

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Barbarano Vicentino organizza “Solstizio d’Estate a Palazzo”, concerto per soli, coro e strumenti del coro “Amici della Musica” di Barbarano Vicentino.

L’appuntamento è per giovedì 21 giugno 2012, alle ore 20.45 presso la Piazzetta del palazzo dei Canonici.

Scarica la locandina

EVENTI CULTURALI: Invito a Concerto con Franco Guidetti

Pro-Loco e Parrocchia di Campiglia dei Berici organizzano per martedì 5 giugno alle ore 21.00 la serata “Invito a Concerto con Franco Guidetti”.

L’appuntamento è in località Pavarano a Campiglia dei Berici presso la Chiesa Maria ad Nives.

EVENTI CULTURALI: Degustando la Val Massina, Passeggiata conviviale per i Colli di Sarego

L’associazione culturale “Terre Narranti” con il patrocinio dei comuni di Sarego e Orgiano e la collaborazione dell’Associazione Pro Loco Sarego organizza Degustando la Val Massina, Passeggiata conviviale per i Colli di Sarego.

L’appuntamento è per domenica 10 giugno 2012, con partenza e ritrovo alle ore 9.00 in Piazza Umberto I a Sarego (VI).

Per informazioni dettagliate sull’evento, scarica il volantino

AMBIENTE E TERRITORIO: Inaugurazione della pista ciclabile Rivera Berica

ciclabile_200512
Si comunica che in caso di maltempo la manifestazione sarà rinviata a data da definirsi e da concordare assieme agli altri Comuni aderenti all’iniziativa.

Gruppo: Abbiamo fatto il nostro passo

Preoccupati per l’estrema incertezza della situazione amministrativa del nostro Comune, noi del gruppo Nuova Campiglia abbiamo promosso un incontro informale con tutti i Consiglieri, al fine di poter discutere insieme di quello che riteniamo un problema molto serio, da risolvere prima di ogni altro e la cui soluzione rappresenta la condizione basilare per ogni ulteriore scelta: esiste ancora una maggioranza? Ci sono le condizioni per poter proseguire con questa amministrazione? Per noi è fondamentale sciogliere questo nodo prima di parlare di tutto il resto, compresi i bilanci consuntivo e previsionale.

Lo stesso Sindaco, all’ultima seduta del Consiglio Comunale del 10 aprile scorso, costretto ad affrontare la questione della stabilità della sua giunta, ha pubblicamente garantito, di fronte alle richieste di tutte le minoranze, che avrebbe provveduto, prima dell’approvazione del conto consuntivo, a convocare i consiglieri per confrontarsi sul problema.

Tuttavia, a distanza di settimane, il Sindaco non si è mosso. Pertanto, abbiamo pensato noi di invitare tutti i Consiglieri ad un incontro informale, inviando a ciascuno la lettera qui allegata.

Abbiamo scelto questa modalità per metterci in una posizione di equidistanza da ogni gruppo consiliare, in modo da consentire a tutti di esprimersi liberamente in contraddittorio, con la possibilità per ciascuno di manifestare le proprie idee, avanzare le proprie richieste o proporre le proprie obiezioni con estrema chiarezza e davanti a tutti, senza possibilità di strumentalizzazioni da una parte o dall’altra e di fraintendimenti dovuti a passaparola o frasi riportate. Insomma, in mancanza di una formale convocazione del Sindaco, ci siamo attivati noi, per cercare un dialogo di concertazione e perché non reputavamo corretto affrontare la pregiudiziale questione della sopravvivenza della giunta nella stessa seduta del Consiglio in cui saremo chiamati a prendere decisioni concrete e a votare sul bilancio.

Purtroppo il nostro tentativo non ha avuto successo.

Il Sindaco e il suo gruppo hanno declinato l’invito, bollando la nostra proposta di incontro e di dialogo come una “arena improvvisata”, confermando nei fatti un arroccamento sulle proprie posizioni e l’indisponibilità a confrontarsi e a ricercare insieme a quanti si dicono al servizio della comunità di Campiglia una soluzione amministrativa nuova.

Le altre minoranze non si sono presentate, ad eccezione del Consigliere Gastone Zen, il quale, pur manifestando le sue perplessità sulla nostra iniziativa, ci ha comunque espresso con franchezza le sue opinioni sulla situazione amministrativa attuale.

Ad ogni modo, ci dispiace soprattutto per la mancata partecipazione del Sindaco e del gruppo Lega Nord, che non hanno compreso il senso della nostra azione e hanno dimostrato in concreto di non essere interessati ad ascoltare le nostre proposte. In quella riunione intendevamo trovare una soluzione condivisa per portare a termine alcuni progetti, stabilendo di comune accordo modalità e tempi certi per l’esecuzione degli stessi, dando un segnale alla popolazione che Campiglia sta a cuore a tutti.

Purtroppo, declinando categoricamente il nostro invito, il Sindaco ha rifiutato di fatto la nostra collaborazione.

Volevamo poter discutere le nostre proposte davanti a tutti i Consiglieri, non con il solo gruppo della Lega Nord, al fine di evitare ogni sorta di fraintendimento e raccogliere le osservazioni di ogni parte a viso aperto.

Tuttavia questo non è accaduto e con rammarico ne prendiamo atto. Non ci resta quindi che appurare, quando saremo chiamati a votare sul bilancio, se in Consiglio esista ancora una maggioranza e vedere chi e a quali condizioni eventualmente la sorreggerà.

GRUPPO: Nuova Campiglia non salva nessuno

Scrivo queste poche righe per precisare e fare chiarezza su quanto apparso sul Giornale di Vicenza di mercoledì 11 aprile in relazione al Consiglio Comunale tenutosi il 10 aprile.

Già titolo e sottotitolo dell’articolo non corrispondono in nessun modo al vero. Il fatto che Adriano Pistore ed io siamo rimasti seduti in Consiglio non significa affatto che abbiamo deciso di rimanerci per salvare il sindaco. Infatti, se da un lato siamo stati votati ed eletti per partecipare ed esprimerci in Consiglio, dall’altro l’assemblea del 10 aprile, avente un solo punto all’ordine del giorno, non avrebbe IN ALCUN CASO comportato la caduta del sindaco e della sua giunta, nemmeno se fosse mancato il numero legale. A quel punto, infatti, si sarebbe provveduto solamente ad aggiornare l’adunanza ad altra data, senza alcuna conseguenza sulla tenuta della giunta medesima.

Pertanto noi NON ABBIAMO SALVATO NESSUNO, né intendevamo farlo, perché il sindaco in quell’occasione non sarebbe comunque caduto, presenti o assenti che fossero tutte le minoranze. La legge sul punto parla chiaro, non prevede in tali situazioni né lo scioglimento del Consiglio, né decadenza della Giunta e/o del sindaco. Siamo rimasti in Consiglio perché quello è il nostro posto e abbiamo votato secondo il nostro sentire, guardando unicamente al contenuto della delibera.

Ribadiamo l’assoluta mancanza di chiarezza da parte del sindaco, che si ostina a non dare comunicazioni ufficiali, soprattutto davanti ai consiglieri, e richiediamo sin d’ora un incontro con tutti i partecipanti al Consiglio Comunale per discutere seriamente della questione. E dovrebbe essere proprio il sindaco a farsi da promotore attivo e invitarci, senza indugio e in tempi strettissimi, ad un confronto onesto, garantendo il contraddittorio con tutti e SEI i gruppi consiliari. Ci si augura che ciò avvenga ben prima dell’approvazione del bilancio consuntivo, nell’interesse dei cittadini.
Concludo invitando i Campigliesi a riflettere sul fatto che, se siamo ridotti in questa penosa situazione, non è certo responsabilità di Nuova Campiglia, per quanto ne dicano l’ex maggioranza e le altre minoranze.

GRUPPO: Comunicato del gruppo Nuova Campiglia

La costituzione del nuovo gruppo consiliare “Impegno per Campiglia” e il distacco dello stesso dalla compagine della Lega Nord, che aveva vinto le elezioni del 2009 assieme a “Dimensione Berica” (staccatasi e costituente gruppo autonomo già nel 2010), determina una situazione di inequivocabile evidenza: il Sindaco Marisa Gonella non è più sorretto dalla maggioranza del Consiglio Comunale. Riteniamo che il Sindaco debba prendere atto dello sfaldamento del suo gruppo, ormai ridotto ai minimi termini, e rassegnare senza esitazione le dimissioni. La lunga agonia di questa amministrazione, cominciata pochi mesi dopo le elezioni, deve finire al più presto. Siamo certi che il Primo Cittadino saprà comprendere l’opportunità e l’importanza di fare un passo indietro, per il bene del paese. In caso contrario “Nuova Campiglia” formalizzerà quanto prima la richiesta di dimissioni del Sindaco e si adopererà per porre fine all’attuale stato di incertezza e immobilismo.

Per il Gruppo “Nuova Campiglia”